Il termine “smart” sta a significare intelligente. Un locale smart deve quindi per forza essere un locale che stia al passo con i tempi, che si distingua dagli altri anche tramite l’utilizzo di tecnologie innovative che aiutino nel lavoro e coinvolgano la clientela.

Se qualche mese fa avere un “locale smart” poteva essere una moda, oggi più che mai, con le nuove misure da adottare per la ripartenza, il termine “smart” può diventare sinonimo di sopravvivenza.

Ecco tutti i modi per rendere smart il tuo locale in modo intelligente!


L’ORDINAZIONE SMART

Sempre più spesso il cameriere smette di essere essenziale per la presa dell’ordine, grazie a strumenti specifici che è possibile fornire direttamente al cliente per ordinare in autonomia.

Far inserire autonomamente l’ordine al cliente ha diversi lati positivi, come l’interazione minima tra cameriere e cliente, e un maggiore senso di libertà nella scelta. Il cliente sentirà infatti di aver più tempo per scegliere le pietanze, potrà visualizzare maggiori informazioni su ingredienti e allergeni direttamente da dispositivo e potrà cambiare idea diverse volte prima di confermare l’ordine.

1. UTILIZZO DI TABLET PER L’ORDINAZIONE

Al cliente può essere fornito un tablet al tavolo per inserire autonomamente l’ordinazione.

In questo caso il tablet fungerà da menu interattivo: guiderà l’utente tra le varie proposte del ristorante, gli consentirà di visualizzare un’anteprima dei piatti tramite foto e condividerà immediatamente le informazioni quali ingredienti e allergeni del piatto, o costo.

Il tablet è sicuramente un’ottima soluzione per i ristoranti smart che vogliono puntare sull’aspetto grafico: con foto professionali dei piatti e un layout modellato sul logo e sui colori della propria azienda, l’impatto visivo di un progetto ben pensato è sicuramente potente.

2. UTILIZZO DI SMARTPHONE PER L’ORDINAZIONE

Se l’acquisto di tablet da fornire ai clienti del locale risultasse troppo impegnativo per alcuni, nessun problema! Esistono altre soluzioni per consentire al cliente di ordinare comodamente seduto al tavolo.

La creazione di un’app personalizzata che comunichi con il software gestionale utilizzato nel locale e che riprenda layout dell’azienda, con colori e logo specifico, è una soluzione alternativa comunque molto valida.

Il cliente scaricherà quindi sul suo cellulare l’app del locale, ricercandola negli store di riferimento, oppure sarà possibile far semplicemente leggere un QR Code posto sul tavolo per far partire automaticamente il download.

L’interfacciamento tra app e software consentirà di far visualizzare da smartphone le stesse pietanze e le categorie inserite sul gestionale, e permetterà una ricezione diretta dell’ordine in cucina una volta inserito dall’utente.

Le stesse app possono anche essere utilizzate per far ordinare da casa e gestire le consegne tramite delivery, abbiamo scritto un po’ di tempo fa un articolo in merito.

UTILIZZO DI TOTEM PER L’ORDINAZIONE

Utilizzato dalla catena fast-food McDonald, il totem per la presa delle ordinazioni sta venendo pian piano inserito anche in realtà di ristorazione.

Anche in questo caso con l’interfacciamento con il proprio programma gestionale è possibile far visualizzare sul dispositivo le stesse pietanze inserite a menu, e far valere le stesse regole impostate su software (per esempio per la gestione delle variazioni ingredienti, per il calcolo dei prezzi nei menu fissi o nell’elaborazione dei menu del giorno, ecc…).

In un locale molto ampio sarà necessario inserire diverse postazioni di totem, per evitare assembramenti e tempi di attesa troppo elevati, ma sicuramente l’automatizzazione dell’ordine porterà diversi vantaggi per il locale.

Se sei interessato a saperne di più, abbiamo già approfondito le funzionalità dei totem su questo articolo.


Queste alcune delle soluzioni per fare il primo passo verso la trasformazione “smart” del tuo locale.

Negli articoli dei prossimi mesi vedremo come rendere smart anche la cucina, la sala e il punto cassa.


Non perderti i prossimi articoli, iscriviti alla nostra newsletter se non l’hai ancora fatto!

2 Thoughts to “RENDERE SMART IL TUO LOCALE DI RISTORAZIONE: Il Primo Passo”

  1. […] Nell’articolo di giugno abbiamo visto come rendere smart il tuo locale nell’ordinazione, grazie a tablet, smartphone e totem. Questo mese proseguiamo nella trasformazione del ristorante, occupandoci di un altro aspetto essenziale: la cucina. Organizzazione e collaborazione dovrebbero essere i due elementi fondamentali in cucina: organizzazione nella preparazione delle pietanze e collaborazione tra cuochi e camerieri. […]

  2. […] dei mesi precedenti come rendere smart il proprio locale di ristorazione, focalizzandoci su presa degli ordini e gestione della cucina. Esistono però altri modi per rendere “intelligente” e al […]

Leave a Comment